RigeneriAMO la Natura con Legambiente

agosto 19, 2019

Legambiente

Rigeneri AMO la Natura: La campagna solidale pensata per valorizzare quattro oasi del sud Italia, con progetti semplici e concreti.

L'Italia è un paese ricco di paesaggi mozzafiato e con uno straordinario patrimonio di biodiversità, che bisogna essere tutelato.
Per questo in occasione della ventiduesima edizione de La Notte della TarantaLegambiente, insieme a Intesa Sanpaolo ha lanciato Rigeneri AMO la natura, un progetto ecosolidale
pensato per riqualificare e valorizzare quattro oasi in Puglia, Campania, Basilicata e Calabria.

Cosa e dove sarà fatto il progetto di valorizzazione ambientale:

Puglia: la Baia di Torre Squillace
Rigeneriamo la natura
Verrà realizzato un progetto, in parte già sviluppato e pensato dall’Amministrazione Comunale negli anni scorsi, utile a favorire la fruizione dell’area in termini di mobilità e accessibilità attraverso la realizzazione di percorsi guidati tra le bellezze naturalistiche presenti e lungo direttrici che permettano la massima godibilità dei punti di vista panoramici più belli.
I percorsi verranno attrezzati con tabelle descrittive della storia del monumento, delle rilevanti caratteristiche del contesto ambientale e delle motivazioni che hanno portato all’inserimento della località nell’Area Maria Protetta di Porto Cesareo.

Calabria: le Dune di Sovereto
Rigeneriamo la natura
Sono previste tre diverse tipologie di interventi: 
- la risistemazione del sentiero esistente di accesso al bosco ed alla spiaggia nonché delle infrastrutture turistiche dedicate;
- la protezione del piede della duna e il ripristino del cordone dunale con tecniche di ingegneria naturalistica; 
- l’attività di sensibilizzazione del pubblico alla salvaguardia degli habitat attraverso la riduzione dei rifiuti e l’uso di materiali alternativi alla plastica monouso. 

Campania: l’Oasi dei Variconi
Legambiente Campania
Meta di tantissimi amanti del birdwatching, devastata da un incendio doloso. Le strutture verranno ricostruite in collaborazione con la Riserva in modo da rendere l’area nuovamente visitabile.

Basilicata: Costa Ionica Foce Cavone
Rigeneriamo la natura
Ricca di dune, spiagge e fauna da osservare ma non accessibile alle persone disabili, il progetto prevede il miglioramento dell’accessibilità  nell'area con una passerella pedonale in legno marino per l'attraversamento della duna per arrivare alla spiaggia.
Altra priorità è rappresentata dalla realizzazione di un itinerario con cartellonistica (schede specie, foto, tracce presenze animali) e di una tettoia in legno (aperta su quattro lati), così da consentire la realizzazione di attività di educazione, divulgazione e sensibilizzazione ambientale sul posto.
Questo è uno dei progetti a cui tengo di più, non che siano di minore importanza gli altri, ma vivendo nel territorio, conosco bene i disaggi del posto e che con dei semplici interventi può diventare fluibile a tutti.
Ovviamente per dare vita a questi progetti Legambiente ha bisogno del nostro contributo, per donare qualsiasi cifra basta andare sulla piattaforma del progetto o inviare un SMS al numero 45584 per contribuire con 2, 5 o 10 euro.
Vi ricordo che sulla pagina troverete informazioni con il rendiconto di ogni singolo progetto e che le vostre donazioni beneficiano delle deducibilità fiscale. 
Che ne dite? RigeneriAmo la natura?!

You Might Also Like

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.